La collana “I pavoni” si rifà fin dal titolo alla grande tradizione dell’editoria italiana degli anni Cinquanta. Il riferimento è quello di una letteratura la cui novità o sperimentazione non è rivolta a “selezionare” i lettori, ma piuttosto a parlare loro in un linguaggio che vada oltre ogni possibile datazione. In questa collana cerchiamo di raccogliere, nel panorama della letteratura contemporanea, quelle che riteniamo le perle di un genere letterario classico, essenziale, senza tempo, lontano dai clamori del momento, affiancandolo a veri e propri classici dimenticati.
Il nostro obiettivo è di costruire progressivamente un catalogo di testi che guardino (e riflettano) l’essenza delle cose, quindi senza accellerazioni, scegliendo i titoli spinti essenzialmente dal valore delle opere, raccogliendo narratori di ieri e di oggi destinati, ce lo auguriamo, a poter dialogare anche con i lettori di domani.

prometeo

Prometeo

Friedrich Dürrenmatt Un libro che è un piccolo evento comprendendo,…
senza nome di macedo

Senza nome

Helder Macedo Helder Macedo in Senza nome, ci racconta la…
Due in uno

Due in uno

Billy Cowie Dopo tanti anni passati ad abitare il proprio…